ACEA - NON FARE LO STRUZZO

Dal 2007 Acea è partner di Movi&co, un concorso dedicato ad aspiranti giovani registi di età compresa tra i 18 e i 35 anni. I videomaker partecipanti sono chiamati ad affiancare le realtà imprenditoriali partner dell'iniziativa, lavorando su argomenti proposti dall’azienda stessa.

La manifestazione, sin dal principio, si è posta l’obiettivo di sensibilizzare il suo pubblico e le aziende coinvolte su temi legati alla sostenibilità. Acea ha sempre risposto con entusiasmo a questa sollecitazione, facendo realizzare spot, spesso premiati, incentrati su temi, quali: il risparmio idrico, l’energia da fonti rinnovabili, la salvaguardia e valorizzazione della cultura e dell’arte, le smart grid, la biodiversità, il compostaggio, ecc.

Per l’edizione 2014 di Movi&co, Acea ha voluto proporre al giovane videomaker Nico Capogna il tema della termovalorizzazione, terza area di business del Gruppo, che si integra con l’acqua e l’energia. Il video è stato realizzato utilizzando la tecnica che rese famosa la “Linea” di Osvaldo Cavandoli. Il protagonista dello spot è uno struzzo bianco su fondo nero che con un linguaggio dinamico e ironico pone l’accento sulla questione dei rifiuti e del loro corretto smaltimento all’insegna della sostenibilità. Il video parte con lo struzzo che mette la testa sotto terra e si accorge, con spavento, che è piena di rifiuti. Una sovraimpressione invita a: “Non fare lo struzzo, i rifiuti sono una cosa seria”.

A seguire, altre frasi nelle quali vengono spiegati i vantaggi dei moderni termovalorizzatori e sfatati i timori sulle emissioni inquinanti: i moderni termovalorizzatori abbattono le emissioni inquinanti fino a 100 volte i valori di legge; riducono fino all’82% i rifiuti solidi urbani, trasformandoli in energia.

video